Salve, Polo e-news.
Benvenuto in Polo e-news, la newsletter ufficiale del Polo Museale Fiorentino




A cura
di Marco Ferri
e Marco Fossi



Polo e-news | Numero 12 del 14 luglio 2012

HOME POLO MUSEALE MUSEI DEL POLO MOSTRE IN CORSO

APERITIVO AD ARTE RADDOPPIA AL BARGELLO

“Aperitivo Ad Arte” è sempre più sulla… bocca di tutti, un evento di successo, di cui si parla in città! E così, dopo l’ennesimo appuntamento di giovedì scorso sulla terrazza degli Uffizi che ha visto il tutto esaurito, nel mese di agosto l’appuntamento più intrigante dell’estate si sposterà al Museo Nazionale del Bargello, grazie alla collaborazione tra Polo Museale Fiorentino, Firenze Musei, Ataf, Il Bisonte, AF Communications. L’inaugurazione di “Aperitivo Ad Arte” al Bargello è fissato mercoledì 1° agosto, dalle 19 in poi con “cocktail e granite”; poi proseguirà ogni martedì sera nell’arco dei mesi di agosto, settembre e fino al 9 ottobre. Nel museo diretto da Beatrice Paolozzi Strozzi si potrà visitare la Sala di Michelangelo e del Rinascimento Fiorentino – che ospita anche tante opere di altri grandi artisti come Giambologna, Cellini, Ammannati, Danti e Bandinelli - così come la mostra Fabulae Pictae. Miti e storie nelle maioliche del Rinascimento; in più, come sempre, sarà possibile gustare un aperitivo in uno dei luoghi d’arte più suggestivi di Firenze. L’ingresso costa 12 euro e anche in questo caso è consigliata la prenotazione chiamando il numero 055.294883. Intanto, fino alla fine di luglio, “Aperitivo Ad Arte” prosegue agli Uffizi – orario 19 -22 e ingresso 12 euro – permettendo di visitare le cosiddette “Sale blu” dedicate ai pittori stranieri del XVI-XVIII secolo e di sorseggiare un aperitivo ammirando uno dei panorami più suggestivi di Firenze, in orario esclusivo. Ci sono ancora posti disponibili per le serate del 19 e del 26 luglio e, dopo la sosta durante il mese di agosto, agli Uffizi “Aperitivo Ad Arte” riprenderà per tutto il mese di settembre, puntualmente ogni giovedì sera.




CONCERTO IN VILLA A POGGIO A CAIANO



Il comune di Poggio a Caiano – nella provincia di Prato – compie 50 anni e nella locale Villa medicea, che fa parte del Polo Museale Fiorentino ed è diretta da Maria Matilde Simari, è in programma un concerto celebrativo. L’appuntamento è fissato per domenica 15 luglio, alle ore 17.30, e prevede l’esecuzione di una serie di brani che vedranno impegnati Margherita Bucci (flauto) ed Elena Meozzi (arpa), giovani concertiste poco più che ventenni, diplomate al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. In cartellone musiche di Chopin, Rota, Hasselmans, Rossini, Bozza, Fauré, Karg-Elert, Gluck, Chertok e Donizetti. A causa del limitato numero di posti del teatro, è indispensabile prenotare al numero 055-8701280.


FIRENZE: 49 MODI DI VEDERLA, IN GALLERIA D'ARTE MODERNA



Si intitola "Firenze negli occhi dell'artista. Da Signorini a Rosai" ed è la mostra organizzata a Firenze, nella Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti, dal 17 luglio al 28 ottobre. In mostra saranno esposte 49 dipinti, tutti dedicati a vedute o rappresentazioni della città ripresa da varie prospettive: dalle ariose visioni del Settecento di Giuseppe Maria Terreni a quelle romantiche di Giovanni Signorini fino alle opere dal tono domestico del pieno Ottocento di Lorenzo Gelati o alle raffigurazione di spaccati cittadini dai toni accesi della macchia come il Mercato Vecchio di Telemaco Signorini. E poi ancora struggenti opere del Novecento in cui il modo di rappresentare la città si è rinnovato dando un ruolo da protagonista al singolo monumento: e' il caso della Chiesa di Cestello di Silvio Pucci, di quella di Santo Spirito di Orlando di Collalto, e poi le piazze e le strade limitrofe fino ''all'interpretazione rosaiana di Via Lupo e di Via Santa Margherita a Monti'ci e all'opera Il trionfo della strada premiata alla Mostra Nazionale Premio del Fiorino del 1951, quasi traduzione pittorica di alcune descrizioni di Vasco Pratolini.'' ha detto Simonella Condemi, direttroce della Galleria d'Arte moderna di Palazzo Pitti. L'occasione della mostra è sorta con il ritorno alla Galleria d'arte moderna dopo un deposito di lungo termine presso l'ex-museo di Firenze com'era di 16 dipinti che documentano luoghi di una Firenze scomparsa o fatalmente cambiata ai quali sono state affiancate altre 33 opere dedicate alla citta' e mai esposte, selezionate attingendo dalle collezioni custodite nei depositi.


LE LUNETTE DELL'UTENS IN MOSTRA A VILLA DELLA PETRAIA



In molti testi di storia dell’arte compaiono spesso immagini d’epoca delle ville medicee. Sono le vedute “a volo d’uccello” dei possedimenti del granduca Ferdinando I de’ Medici dipinte dal pittore fiammingo Giusto (Iustus van) Utens a cavallo tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento. Pur essendo di proprietà statale (come risulta dall’inventario del 1890), fino all’ottobre 2010 le 14 lunette dipinte erano visibili nel museo civico “Firenze com’era”; il recente smantellamento del museo storico topografico della città ha permesso il rientro in ambito statale dei dipinti, cui ha fatto immediatamente seguito la decisione di destinarle a una delle cinque ville medicee di competenza del Polo Museale Fiorentino, tutte raffigurate nelle lunette. La scelta è caduta sulla Villa medicea della Petraia dove, fino al 30 settembre, è visibile la mostra “L’immagine delle ville medicee: le lunette dell’Utens alla Petraia”, a cura della stessa direttrice, Alessandra Griffo. Per l’occasione sarà possibile ammirare nella Sala delle esposizioni temporanee al piano terreno della villa tre lunette raffiguranti, oltre alla stessa Petraia, anche Cafaggiolo e La Magia.  


RASSEGNA DI CONCERTI A PALAZZO PITTI



Grazie allo stimolante invito del Direttore della Galleria Palatina, la Scuola di Musica di Fiesole offre una piccola serie di concerti in una cornice d'eccezione all'interno del Palazzo Pitti: la Sala di Bona. Ogni giovedì alle 17, a partire dal 19 luglio fino a ottobre - con una piccola pausa nelle due settimane centrali di agosto -, in questo luogo caro ai fiorentini, ricco di storia e arte, attraente punto di interesse per i turisti, si alterneranno giovani pianisti, quartetti d'archi, e un duo soprano-pianoforte: tutti allievi di altissimo livello dei Corsi di Perfezionamento della Scuola. I programmi musicali spaziano dal Settecento alla contemporaneità, da Scarlatti a Scelsi, passando per Mozart, Chopin, Brahms, Verdi, con particolare rilievo per le musiche di Debussy, del quale ricorre il 150° anniversario della nascita. Il primo appuntamento è con Edoardo Turbil (nella foto) che proporrà musiche di Scarlatti, Debussy, Liszt e Schubert.



UN LIBRO PER DUE CASERME

È programmata per giovedì 19 luglio, alle 18 nell’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze (via Folco Portinari 5r, Firenze), la presentazione del libro a cura di Maria Sframeli dal titolo Le caserme Tassi e Baldissera a Firenze. Opere e arredi (ed. Polistampa, 208 pagine, 38 euro). Oltre la curatrice, presenzieranno il generale Giovanni Nistri (Comandante della Legione Carabinieri Toscana), Cristina Acdini (Soprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze), Kirsten Aschengreen Piacenti (Soprintendente del Museo Stibbert), Jacopo Mazzei (presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze).  Le caserme dei Carabinieri Vittorio Tassi e Antonio Baldissera a Firenze sono le storiche sedi del Comando Legione Carabinieri Toscana e ne ospitano reparti e servizi. I due complessi monumentali si propongono, ciascuno con le proprie caratteristiche, come importanti testimonianze delle vicende artistiche, architettoniche e urbanistiche che hanno interessato Firenze tra il XIII secolo e i primi anni del Novecento. In entrambi gli immobili ambienti di grande pregio sono ornati di dipinti, sculture e arredi concessi in deposito dalle istituzioni preposte alla tutela dello straordinario patrimonio artistico e museale di Firenze. Il volume nasce con l’intento di divulgare e valorizzare questo prezioso capitale d’arte e bellezza affidato alle cure dell’Arma dei Carabinieri e costituisce un contributo all’arricchimento della conoscenza del nostro patrimonio artistico e un fondamentale capitolo della sua tutela.


IN BREVE

TEATRO A VILLA CORSINI - Cosa accadrebbe se illustri personaggi della storia divenissero ospiti di un talk show dei nostri tempi condotto da giornalisti spietati e provocatorii a “caccia di notizie”? Nello scenario di Villa Corsini, situata sulla zona collinare fiorentina di Castello, il 14 luglio e dal 7 al 9 agosto il giornalista Marcello Lazzerini “incontra”, in serate diverse, tre grandi personaggi della storia (Carlo Lorenzini, Galileo Galilei e Amerigo Vespucci), con lo scopo di scoprire luci e ombre della loro vita. A seguire Sabrina Tinalli curerà un omaggio alla coppia Paolo Stoppa e Rina Morelli con le letture dei famosi sketches radiofonici Eleuterio e “Sempre Tua”. Durante l’intervallo gli spettatori potranno visitare la Villa Corsini, oggi sede di una ricca collezione archeologica (sculture, sarcofaghi etruschi ed epigrafia antica). Ingresso 12/10 euro; info e prenotazioni: Compagnia delle Seggiole 333.2284784 (dopo le ore 14.00).

PROROGA LA MOSTRA A PALAZZO DAVANZATI - La mostra dal titolo "Donazioni e acquisti 2006-2012. Novità nelle collezioni di Palazzo Davanzati", tuttora in corso nel museo diretto da Brunella Teodori, è stata prorogata fino a sabato 28 luglio. 



Polo e-news