Salve, Polo e-news.
Benvenuto in Polo e-news, la newsletter ufficiale del Polo Museale Fiorentino




A cura
di Marco Ferri
e Marco Fossi



Polo e-news | Numero 22 del 24 novembre 2012

HOME POLO MUSEALE MUSEI DEL POLO MOSTRE IN CORSO

GLI APPUNTAMENTI DEGLI UFFIZI

Raffica di appuntamenti alla Galleria degli Uffizi in queste settimane che ci conducono alle feste Natalizie e di fine anno.

L'ARIANNA TORNA IN GALLERIA

Si comincia la mattina di lunedì 26 novembre, dalle 8.30 in poi, quando è in programma il trasporto e il sollevamento fino ai 25 metri d'altezza della terrazza sopra la Loggia de'Lanzi dell'Arianna addormentata, copia romana del III secolo c.C. di una scultura ellenistica, dalle dimensioni poderose e del peso di quasi duemila chili. Nel piazzale degli Uffizi, il tragitto dall'attuale sede - dove è stata restaurata dai tecnici specializzati della Nike - fino all'area in prossimità della nuova scala di ponente della Galleria avverrà con un camion; poi un grande carro-gru dotato di un braccio telescopico di 30 metri la solleverà (ingabbiata in una struttura metallica) fino alla terrazza dove è stato predisposto uno speciale carrello per il suo trasporto in Galleria fino alla Sala 35, dove farà ritorno dopo quasi 220 anni di "pellegrinaggio" in varie sedi fiorentine. (foto: Maria Brunori)

APPUNTAMENTO CON "I MAI VISTI"

Alla Galleria degli Uffizi di Firenze, dal 15 dicembre 2012 al 3 febbraio 2013, è in programma la mostra "Arti ed Alchimia. La Fonderia degli Uffizi da Laboratorio a stanza delle meraviglie", che esaminerà attraverso 60 opere (dipinti, sculture, incisioni, codici manoscritti, antichi rimedi farmaceutici e testi a stampa illustrati) alcuni aspetti della passione dei sovrani medicei per l'alchimia tra Cinque e Seicento. L'esposizione, ideata dalla Galleria degli Uffizi, organizzata dall'Associazione Amici degli Uffizi e curata da Valentina Conticelli, è parte del ciclo "I mai visti", che ogni anno presenta aspetti della collezione del museo fiorentino poco noti al grande pubblico. Secondo Cristina Acidini, soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, "questa mostra all'incrocio fra arte e scienza, magia e tecnologia, evoca un elegante fantasma mediceo, quello della Fonderia".

LA "NUOVA" SALA DI MICHELANGELO

E' in programma per lunedì 17 novembre l'inaugurazione del nuovo allestimento della Sala 35 della Galleria degli Uffizi, detta di Michelangelo per la presenza del Tondo Doni, unica pittura certa del grande artista. Secondo il progetto del Direttore della Galleria, Antonio Natali, la pittura michelangiolsca e la grande scultura raffigurante Arianna addormentata, saranno ammirabili insieme a opere di Bugiardini, Albertinelli, Fra’ Bartolomeo, Granacci, Andrea Del Sarto, Franciabigio e Berruguete. 




IL RITORNO DELL'ELETTRICE



Nella mattinata di martedì 27 novembre l'Elettrice Palatina tornerà a Palazzo Pitti. Fuori dalla metafora, avverrà che la statua in gesso raffigurante l'ultima discendente della dinastia Medici sarà trasportata da via dello Sprone  all'area antistante lo Scalone Pocciante di Palazzo Pitti, dove troverà ad attenderla i restauratori della Soprintendenza in occasione della sua definitiva collocazione. Nel 1945, infatti, si svolse un concorso di scultura per raffigurare l'Elettrice palatina. Lo scultore Ivo Barbaresi giunse terzo e la sua opera venne donata alla famiglia Bartolozzi che lìha mantenuta tutti questi anni e che adesso, attraverso l'associazione delle guide turistiche Mercurio, la donerà alla Soprintendenza fiorentina. A Palazzo Pitti è già stata predisposta la base che l'accoglierà e dove iniziareà subito lìintervento di restauro che si concluderà nel febbraio 2013, in tempo per celebrare il 270° della Medici cui Firenze e il mondo deve gran parte del patrimonio storico artistico presente in città. Da sottolineare che i costi per il trasferimento sono stati coperti dall'organizzazione congressuale AIM Goup International (tramite la sua sede di Firenze), dalle guide  dell'associazione Mercurio che si sono autotassate insieme all'agenzia Amici del Turismo di Firenze, che sempre collabora alle loro iniziative,  e dall'Associazione Amici di Pitti. Tutti insieme per permettere il ritorno dell'Elettrice Palatina nel suo palazzo.

APERITIVO AD ARTE. IL SUCCESSO DI PALAZZO DAVANZATI



La terza serie di "Aperitivo Ad Arte" - che ha preso il via lo scorso 16 novembre a Palazzo Davanzati - è già un successo. I primi due appuntamenti sono andati sold out e si prosegue, ogni venerdì dalle 19 alle 22.30, fino al prossimo 1° febbraio 2013 (con la sola interruzione del 28 dicembre e del 4 gennaio). Nato dalla collaborazione tra Soprintendenza fiorentina, Firenze Musei e Ataf - con Vodafone nelle vesti di partner di lusso - "Aperitivo Ad Arte" a Palazzo Davanzati offre l'occasione di poter visitare liberamente una tra le più antiche case-museo di Firenze (è di metà XIV secolo) vivendo le atmosfere tipiche dell'epoca grazie alle azioni sceniche proposte - a rotazione nei vari ambienti dei 4 piani dell'edificio - dagli attori della Compagnia delle Seggiole capitanati da Fabio Baronti (nella fotografia). Contestualmente si possono gustare ottimi aperitivi a cura de Lo Scalco, così come dall'altana dell'ultimo piano si può ammirare uno scorcio di Firenze davvero insolito. L'ambiente è originale, inatteso, elegante e anche i ragazzi di età scolare possono vivere un'esperienza coinvolgente "entrando" dentro la Storia. Il consiglio è - sempre e comunque - di prenotare chiamando il numero di Firenze Musei 055-294883; l'ingresso costa 15 euro (abbonati Ataf, 12 euro).


REALI POSTE: ASTA BENEFICA PER FIORGEN



Una mostra, un’asta e sei madrine d’eccezione per aiutare la ricerca scientifica: si è inaugurata il 24 novembre alla Reali Poste degli Uffizi la mostra "Arte per la ricerca Fiorgen", organizzata e promossa dalla Fondazione FiorGen, che si concluderà il 1 dicembre con l’asta benefica delle opere in mostra.Gli artisti toscani diventano protagonisti di una iniziativa di solidarietà a favore della Fondazione FiorGen.  Anche quest’anno la Fondazione ha ricevuto più di 50 opere in dono: dipinti, sculture, foto, gioielli che verranno battuti all’incanto per raccogliere fondi che serviranno a finanziare i nuovi programmi scientifici di FiorGen.  La mostra dedica uno spazio alla sezione  Contemporary  riunendo le opere dei nomi più quotati del nostro panorama regionale. Inoltre è esposta la collezione FiorGen di gioielli-scultura disegnati da Giordano Pini e indossati da sei madrine d’eccezione. Cristina Acidini, Patrizia Asproni, Antonella Boralevi, Alba Donati, Giovanna Folonari, Stefania Ippoliti hanno prestato il loro volto, e indossato ognuna un diverso gioiello-scultura della collezione di Pini,  facendosi ritrarre nelle sale dei marmi ellenistici della Galleria degli Uffizi. (nella fotografia un momento della presentazione della mostra; da sinistra: il direttore della Galleria degli Uffizi Antonio Natali, la soprintendente Cristina Acidini, Giovanna Folonari e il presidente della Camera di Commercio di Firenze Vasco Galgani)


Polo e-news