Salve, Polo e-news.
Benvenuto in Polo e-news, la newsletter ufficiale del Polo Museale Fiorentino




A cura
di Marco Ferri
e Marco Fossi



Polo e-news | Numero 42 del 3 ottobre 2013

HOME POLO MUSEALE MUSEI DEL POLO MOSTRE IN CORSO

NUOVO ALLESTIMENTO NEL CORRIDOIO VASARIANO

Da 27 settembre 2013, 127 autoritratti di artisti italiani e stranieri del Novecento (opere pittoriche, lapidee, bronzee, plastiche e fotografiche), provenienti dalle riserve della Galleria degli Uffizi, sono stati ordinati nel tratto terminale del Corridoio Vasariano, in prossimità dell’uscita verso il Giardino di Boboli. Si tratta di un’inedita sezione espositiva permanente della Collezione degli Autoritratti, la più antica al mondo, che oggi si arricchisce ulteriormente raggiungendo quota 527 opere esposte nel Corridore. Ma è anche la conclusione di un’operazione cui la Galleria degli Uffizi sta lavorando da tempo per estrarre dai depositi opere di grande valore, acquisite nell’arco dell’ultimo trentennio a seguito dell’occasione celebrativa del quarto centenario di fondazione della Galleria, che produsse due esposizioni (1981 e 1983) e dell’acquisizione della Collezione di Raimondo Rezzonico (2005), che nell’insieme hanno incrementato la storica collezione di autoritratti degli Uffizi di più di 600 nuove effigi d’artista. Ne è seguita un’accurata selezione per mantenere, nella continuità nell’esposizione, oltre che l’evidenza della qualità, anche la varietà di tecniche delle opere che caratterizza molta produzione del Novecento. Per visitare il Corridodio Vasariano occorre prenotare; si può chiamare il numero 055-294883 di Firenze Musei. 




NUOVE ACQUISIZIONI DELLA GALLERIA D'ARTE MODERNA IN MOSTRA



Oltre ai capolavori dei pittori impressionisti provenienti dal Museo d’Orsay di Parigi, la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti propone un altro appuntamento espositivo di rilievo. Fino al 12 ottobre, con orario 8,15-13,30 presso l'Andito degli Angiolini (al  piano mezzanino tra la Galleria Palatina e la Galleria d' arte moderna di Palazzo Pitti) è possibile ammirare, con ingresso libero, la mostra “Ottocento- Novecento Acquisizioni 2008-2012”. Si tratta di una trentina di opere giunte in museo negli ultimi quattro anni tramite donazioni o acquisti. Oltre alla presenza in mostra di un'unica opera di Giorgio Morandi, proveniente dalla collezione di Carlo Ludovico Ragghianti, si possono vedere dipinti di artisti  viventi, come Umberto Buscioni, Enzo Faraoni ed Aurora Nomellini. Le donazioni sono esposte secondo un criterio selettivo capace di dar conto dell'importanza storica ed artistica del legato: opere lasciate al museo dal conosciutissimo insegnante di storia dell' arte presso il Galileo ed il Michelangelo, Mario Bucci.


L'AUTORITRATTO DI MARTINELLI IN MOSTRA AGLI UFFIZI



La collezione degli Autoritratti della Galleria degli Uffizi, in costante arricchimento, è la più antica e prestigiosa del mondo. Da alcuni giorni comprende anche l’Autoritratto di Andrea Martinelli dal titolo “La bocca”. L’opera che l’artista pratese ha deciso di donare alla Galleria è una grande tavola che misura due metri d’altezza per 140 centimetri di base, dipinta con tecnica mista. In concomitanza con la donazione, fino al 30 ottobre nella Sala del Camino (al Piano Nobile dell’edificio vasariano) è allestita la mostra in cui, oltre all’Autoritratto di Martinelli, è visibile una ventina di disegni e bozzetti preparatori che rappresentano il percorso seguito da Martinelli per giungere all’opera finale. Nella stessa saletta espositiva si aggiungono alcuni scatti in bianco/nero che il fotografo di fama mondiale, Gianni Berengo Gardin (con il quale l’artista pratese collabora ormai da circa dieci anni), ha eseguito durante il lavoro preparatorio dell'opera di Martinelli.


ORSANMICHELE. UNA MOSTRA PER IL CENTENARIO DI DETTI



Si inaugura il 3 ottobre alle 12 nel Museo di Orsanmichele la mostra Edoardo Detti, architetto e urbanista. A cura dell’Università degli studi di Firenze e del docente di urbanistica Raimondo Innocenti, con Caterina Lisini e Francesca Mugnai, si apre nelle sale del museo di Orsanmichele l’esposizione che celebra i 100 anni dalla nascita dell’architetto forentino e resterà visibile fino al 4 novembre, dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 16.30. Il lascito più grande di Detti a Firenze è il Piano Regolatore di Firenze, compiuto nel 1962 in qualità di assessore all’urbanistica nella felice stagione del sindaco La Pira. 


CHITARRE AL MUSEO DAVANZATI



Prosegue a Palazzo Davanzati la rassegna di concerti dedicata alla chitarra classica dell'Associazione culturale "Musica Inversa". Il secondo appuntamento  è in programma domenica 6 ottobre  ore 11,30  e ore 12,30 on "In viaggio per l'Europa" che vedrà protagonisti Donatella Debolini (soprano) e Duccio Bianchi (chitarra). 


MUSEO DI SAN MARCO: UNA MOSTRA PER MATTIA CORVINO

Nel 2008 il Museo Storico di Budapest ha organizzato a Budapest una grande mostra per il 550simo anniversario dell' inizio del regno di Mattia Corvino in Ungheria, che ha aperto, insieme ad altre esposizioni in diverse sedi museali di quella città, nuove e stimolanti prospettive di conoscenza sui rapporti intercorsi tra l'Ungheria e l'Italia già a partire dal Trecento e sulla diffusione dell'Umanesimo in terra ungherese. Nasce da ciò l'idea di "Mattia Corvino a Firenze. Arte e Umanesimo alla corte del Re d'Ungheria" che - quale unltima mostra del programma di "UN anno ad arte 2013" si inaugura il prossimo 10 ottobre al Museo di San Marco e resterà visibile fino al 6 gennaio 2014. Per saperne di più clicca qui

Polo e-news